Ed eccoci arrivati alla 7° tappa del nordic walking challenge.
Gli amici di Bassano hanno raccolto il testimone arrivato da Montecchio e ci propongono una bellissima uscita ...

“sul Ponte di Bassano, noi ci darem la mano…ed un bacin d’amor, ed un bacin d’amor"

Vi aspettiamo quindi DOMENICA 17 GIUGNO per passare una giornata in compagnia e amicizia

PROGRAMMA:

Il percorso del Challenge, per lo più immerso tra pioppi, ontani ed acacie, si sviluppa per circa 12 km su un sentiero tra le rive destra e sinistra del fiume Brenta, da Bassano del Grappa fino all’imbocco della Valsugana, separatore naturale tra l’Altipiano dei Sette Comuni ed il massiccio del Monte Grappa e per millenni principale via d’accesso alla pianura . La Brenta, al femminile, così chiamata dalle genti del territorio perché generatrice di vita, è stata testimone nei secoli del mutare della storia…Vi transitarono le orde degli invasori barbarici, nel medioevo vi si abbeveravano i cavalli delle masnade degli Ezzelini, durante la Serenissima usata come via fluviale per il trasporto dei legnami impiegati per la costruzione di Venezia, vide accampate sulle sue rive le truppe Napoleoniche e poi Asburgiche, condivise lo scorrere delle sue acque con il sangue versato per la libertà nei due grandi conflitti mondiali e che hanno insignito Bassano con la Medaglia d’Oro al V.M.. Sulle sue sponde, servite da numerosi ponteggi ed approdi, fino al 1966, l’anno della grande alluvione, vi transitavano i zatterieri che trasportavano le merci prodotte dal fiorire di raffinate forme di artigianato, dalle preziose ceramiche di grande tradizione, dall’arte distillatoria, all’oreficeria, al ferro battuto, ai mobili, alla te,ssitura e non ultime l’arte incisoria, la stampa e l’editoria dei Remondini, che rese Bassano famosa il tutto il mondo. La furia degli elementi ha cancellato i segni del passato, lasciando però incise nella pietra le proprie memorie.
La Brenta e le sue rive fanno un tutt’uno con il suo storico ponte ligneo,che attraverseremo a circa un terzo della camminata, costruito nel 1571 su progetto del famoso architetto Andrea Palladio, più volte restaurato
mantenendo la forma originale è il simbolo della città. Oggi è noto come Ponte degli Alpini, dopo la ricostruzione del 1948 per mano degli stessi volontari alpini, e ne fanno uno dei luoghi romantici più famosi d’Italia, grazie anche alla canzone popolare che accompagna chi attraversa il ponte: “sul Ponte di Bassano, noi ci darem la mano…ed un bacin d’amor, ed un bacin d’amor”, diventando esso stesso il simbolo dell’amicizia, della fratellanza e della condivisione che auguriamo a tutti gli appassionati di Nordic Walking che verranno a trovarci

ORARI
• ORE 8.00 RITROVO PARTECIPANTI E ISCRIZIONI
• ORE 9.10 TERMINE ISCRIZIONI
• ORE 9.30 PARTENZA CAMMINATA
• RISTORO A META’ PERCORSO
• ORE 12.30 FINE CAMMINATA
• A SEGUIRE PREMIAZIONE GRUPPI E RISTORO FINALE
Tutte le info su: www.nordicwalkingbassano.it